Home / News / CARUCCI, è doveroso denunciare disservizio sanitario
Carucci

CARUCCI, è doveroso denunciare disservizio sanitario

a cura della Redazione

ALBEROBELLO – Come ogni estate si registrano disservizi nella ASL locale.

Da alcuni giorni il servizio 118 ed il Punto di primo intervento (PPIT) di Alberobello, che vedeva impegnati in totale sei medici, ha perso n.1 unità per maternità (pare non sia prevista la sostituzione) lasciando così scoperto il servizio, oltre a determinare spesso lo spostamento delle autoambulanze in assenza del medico.
È accaduto sabato 2 e domenica 3 agosto dalle 8 alle 20.

Considerato che la gran parte dei visitatori di Alberobello – dichiara Pietro Carucci, capogruppo di Alberobello Futuraraggiunge il massimo delle presenze in questo periodo che – tra l’altro – registra manifestazioni molto seguite come il Festival folkloristico svoltosi proprio in questi giorni, in Città si registra un grave disservizio sanitario che offre una cattiva immagine della nostra Puglia”.

E’ davvero singolare leggere di scandali nella Sanità per importi di milioni di euro e si trascura la necessità di recuperare qualche migliaio di euro per garantire la copertura di un servizio importantissimo come quello del 118 e del PPIT di Alberobello, che proprio – in questi giorni dell’anno – raddoppia la popolazione giornaliera”.

Il sindaco Michele Longo, come ogni anno, sta prodigandosi con richieste istituzionali, ma “ritengo doveroso denunciare questi fatti anche agli organi di stampa, così che si possa ulteriormente aumentare la sensibilità dei responsabili preposti a garantire il servizio”.

“Alberobello non ha più nulla in termini di Sanità e non pretende altro, ma è assolutamente scandaloso che ogni anno, sistematicamente, nel periodo del pieno dell’attività turistica accadano questi disservizi”, conclude Carucci.